Valnerina

La Valnerina unita sotto l’unico tema dell’enogastronomia di qualità.

Alla Valnerina non manca nulla: eccellenze produttive, aziende innovative, prodotti salvati dall’estinzione, i famosi Presìdi Slow Food: già sono registrati la Ricotta Salata, la Roveja di Cascia e il Grano Saraceno della Valnerina, per proseguire poi con le numerose specie animali e vegetali iscritte al registro regionale della Biodiversità. Partendo dal Melangolo di Ferentillo, arancio amaro, prodotto di riferimento in tema di Biodiversità, che grazie agli studi del Cnr di Perugia e del PT3A Parco Tecnologico
Agroalimentare dell’Umbria ha ripreso luce, fino a proseguire alla più recente iscrizione del Fagiolo di Rosciano (Arrone) si traccia una strada non solo di salvaguardia e tutela di un prodotto ma anche del suo territorio, la Valnerina, a cui il progetto Slow Food si ispira.

Grande è l’attenzione anche per quanto riguarda la produzione olivicola e il turismo dell’Olio, a partire da un olio EVO di eccellenza, espressione di un territorio con un’antica storia da raccontare

Indirizzo:

Fiduciario: Gina Vannucci

Telefono: +39 338 914 0559

Email:

Pubblicità